Home
Register
images/iacf1.jpg


GLOCK aveva già messo la pulce nell’orecchio ai giornalisti internazionali, anticipando la presentazione di un prodotto “rivoluzionario” che sarebbe stato svelato alla presenza della stampa di tutto il Mondo il 10 dicembre.

Immediatamente tutti gli esperti si sono lanciati nel “toto-GLOCK” per provare a immaginare quale potesse essere questo prodotto innovativo. Le teorie finora comprendevano un imprecisato fucile d’assalto, una pistola mitragliatrice e addirittura un revolver. Qualcuno, evidentemente più nostalgico, ha addirittura teorizzato che il nuovo prodotto GLOCK potesse essere una carabina da caccia con ripetizione a leva!

Come svelare il mistero? Semplice, noi di all4shooters siano andati a Deutsch-Wagram, ridente cittadina dell’Austria dove ha sede la Glock e abbiamo preso parte alla presentazione.

ed ecco finalmente il nuovo prodotto GLOCK: la nuova pistola GLOCK 44 in calibro .22 Long Rifle impiega un carrello ibrido acciaio/polimero in grado di sopportare agevolmente le sollecitazioni della piccola cartuccia a percussione anulare. La GLOCK 44 replica esattamente le dimensioni della modello 19 ed è disponibile con canna di lunghezza standard oppure allungata e filettata, che consente il montaggio del silenziatore (dove consentito).

Il caricatore della GLOCK 44 è in polimero, dalla capacità di "soli" 10 colpi, un dettaglio che lascia un po' perplessi, ma la ridotta lunghezza dell'impugnatura ha imposto questa scelta. È già stato rivelato che prossimamente sarà disponibile anche una versione "crossover" con impugnatura più grande (come sulla GLOCK 17) che consentirà l'uso di caricatori dalla capacità di 15 colpi.

La GLOCK 44 viene proposta come arma per l'addestramento e il tiro informale e grazie alla canna fissa promette una eccellente precisione. Sicuramente il suo mercato d'elezione è quello degli USA dove le pistole semiauto in calibro .22 sono diffusissime e dove le GLOCK in calibro 9 e .40 sono in dotazione a innumerevoli corpi di polizia. L'uso della GLOCK 44 come arma da addestramento a basso costo d'esercizio, sicuramente ne faciliterà la diffusione. 

La GLOCK 44 si potrà acquistare negli USA a partire dal 22 gennaio 2020, quindi sarà disponibile in tutti gli altri paesi. L'importatore italiano Bignami ci ha già comunicato i prezzi ufficiali al pubblico che saranno di 569 Euro per il modello base, e di 659 Euro per quello con canna filettata in volata. 

Fonte Articolo all4shooters

Federazioni

UITS
IDPA
F.I.T.D.S

Tiro a segno

  • l'importanza del Tiro a segno

    Quanto e' importante imparare le giuste basi quando ci avviciniamo ad nuova disciplina
     
  • Carabina

    Il diametro del 10 è 0,5 mm – ha la dimensione di un puntino bianco sul bersaglio.  
  • Pistola

    Pistola ad aria compressa, con pallini di piombo, cal 4,5 mm.

Tiro Dinamico Sportivo

IDPA

La serie CZ - TANFOGLIO

I campioni delle discipline

  • 1Maria Gushchina "Production Ledy"
  • 2Jorge Ballesteros I.P.S.C Open D.
  • 3Claudio Bottari IDPA
  • 4Nicolò Fabbri "Tiro al volo"
  • 5Marco Galiazzo "Tiro con l'arco"
CZ TS 2 - Eric Grauffel

"LE NOSTRE ARMI" E' DEDICATO HAI REGISTRATI AL SITO

Glock 44 22lr



GLOCK aveva già messo la pulce nell’orecchio ai giornalisti internazionali, anticipando la presentazione di un prodotto “rivoluzionario” che sarebbe stato svelato alla presenza della stampa di tutto il Mondo il 10 dicembre.

Immediatamente tutti gli esperti si sono lanciati nel “toto-GLOCK” per provare a immaginare quale potesse essere questo prodotto innovativo. Le teorie finora comprendevano un imprecisato fucile d’assalto, una pistola mitragliatrice e addirittura un revolver. Qualcuno, evidentemente più nostalgico, ha addirittura teorizzato che il nuovo prodotto GLOCK potesse essere una carabina da caccia con ripetizione a leva!

Come svelare il mistero? Semplice, noi di all4shooters siano andati a Deutsch-Wagram, ridente cittadina dell’Austria dove ha sede la Glock e abbiamo preso parte alla presentazione.

ed ecco finalmente il nuovo prodotto GLOCK: la nuova pistola GLOCK 44 in calibro .22 Long Rifle impiega un carrello ibrido acciaio/polimero in grado di sopportare agevolmente le sollecitazioni della piccola cartuccia a percussione anulare. La GLOCK 44 replica esattamente le dimensioni della modello 19 ed è disponibile con canna di lunghezza standard oppure allungata e filettata, che consente il montaggio del silenziatore (dove consentito).

Il caricatore della GLOCK 44 è in polimero, dalla capacità di "soli" 10 colpi, un dettaglio che lascia un po' perplessi, ma la ridotta lunghezza dell'impugnatura ha imposto questa scelta. È già stato rivelato che prossimamente sarà disponibile anche una versione "crossover" con impugnatura più grande (come sulla GLOCK 17) che consentirà l'uso di caricatori dalla capacità di 15 colpi.

La GLOCK 44 viene proposta come arma per l'addestramento e il tiro informale e grazie alla canna fissa promette una eccellente precisione. Sicuramente il suo mercato d'elezione è quello degli USA dove le pistole semiauto in calibro .22 sono diffusissime e dove le GLOCK in calibro 9 e .40 sono in dotazione a innumerevoli corpi di polizia. L'uso della GLOCK 44 come arma da addestramento a basso costo d'esercizio, sicuramente ne faciliterà la diffusione. 

La GLOCK 44 si potrà acquistare negli USA a partire dal 22 gennaio 2020, quindi sarà disponibile in tutti gli altri paesi. L'importatore italiano Bignami ci ha già comunicato i prezzi ufficiali al pubblico che saranno di 569 Euro per il modello base, e di 659 Euro per quello con canna filettata in volata. 

Fonte Articolo all4shooters

Hits: 956

La CZ Shadow 2 Orange


La pistola semi-automatica CZ Shadow 2 Orange(link is external), ufficialmente presentata sui mercati internazionali dalla Česká Zbrojovka in occasione della stagione fieristica di settore del 2019, è ora finalmente disponibile anche in Italia tramite Bignami(link is external).

Si tratta di una versione ottimizzata della già nota serie CZ Shadow 2(link is external), concepita come erede ideale della linea SP-01 Shadow(link is external) della stessa azienda che ha dominato i campionati IPSC nella divisione Production per un decennio.

Come tutte le altre armi CZ che condividono la nomenclatura "Orange", anche questa impiega componenti di colore arancione vivo ad indicare la sua posizione nel catalogo CZ delle armi di più alta fascia, nella cui realizzazione hanno la prevalenza le lavorazioni manuali, sia per la produzione delle singole componenti che per il loro assemblaggio e il Tuning.

Le lavorazioni che ancora si effettuano a macchina, invece, al contrario sono effettuate senza il minimo intervento umano, tramite l'uso di macchinari computerizzati di ultimissima generazione. Il risultato, come diceva una vecchia pubblicità, si vede, si sente, e... si tocca.
Ma andiamo con ordine.

La CZ Shadow 2 Orange è una pistola semi-automatica con scatto in azione mista che si basa sul design della comprovata e affidabile CZ-75, costruita sulla base di un fusto e un carrello entrambi realizzati in acciaio inossidabile, macchinati dal pieno con sistemi CNC ad altissima precisione e protetti da un'uniforme e resistente finitura nitrurata di colore nero.

  

Si tratta della stessa finitura ARCOR – una nitrocarburazione a bagno di sali – presente sul precedente modello Shadow 2: oltre a proteggere le componenti dai danni di tipo meccanico, offre un'ottima resistenza agli elementi atmosferici.

Le componenti di colore arancione sono invece realizzate in lega di alluminio ad alta resistenza: parliamo delle guancette dell'impugnatura, del pad del caricatore e dell'estensione del pulsante di sgancio dello stesso.

All'estetica di grande impatto, con linee aggressive e filanti che la pongono ai livelli più elevati nella sua categoria, la CZ Shadow 2 Orange sposa la praticità d'utilizzo.

Il "manuale delle armi" resta il medesimo della maggior parte delle varianti della piattaforma, con una sicura manuale ambidestra al fusto e un pulsante di sgancio del caricatore reversibile.



Solo la leva dell'Hold Open (che funge anche da leva di smontaggio dell'arma) resta posiziona sul solo lato sinistro. Sicure e leva dello Hold Open sono del tipo a profilo aumentato, per un più pronto e comodo utilizzo, ma le versioni a superficie piatta sono disponibili separatamente. Un ulteriore tocco è dato dal cane, del tipo da competizione, a profilo ridotto e cresta squadrata.

Il fusto, oltre alla rotaia per accessori sul dust cover, presenta caratteristiche di prim'ordine quali un'aggressiva zigrinatura su tutta la superficie dell'impugnatura e sulla faccia piatta della guardia del grilletto, che contribuiscono ad una presa ferma e sicura; la coda di castoro rialzata e il prominente Undercut sotto la guardia del grilletto favoriscono l'adozione di una presa più alta, a vantaggio del controllo.


Una menzione speciale la merita lo scatto: finemente regolato di fabbrica, con una corsa estremamente fluida e un reset cortissimo, offre prestazioni da scatto accuratizzato, sganciando ad un peso di circa 3 / 3,5 chili in doppia azione e appena 1,3 chili in azione singola.

La canna, lunga in tutto 12 cm – il che porta la lunghezza totale dell'arma a 217 mm – è realizzata tramite rotomartellatura a freddo(link is external) e installata a mano.

A migliorarne la stabilità, a tutto vantaggio della precisione, troviamo anche un Bushing frontale amovibile in acciaio inossidabile, realizzato e installato manualmente come del resto tutte le componenti chiave dell'arma. Anche le superfici esterne della canna presentano la finitura nitrurata di colore nero applicata al carrello e al fusto.


Il carrello della CZ Shadow 2 Orange presenta prominenti scanalature di maneggio anteriori e posteriori, e una zigrinatura antiriflesso a lunghezza piena sulla parte superiore.

L'arma viene fornita di fabbrica di un mirino con inserto in fibra ottica di colore rosso e di una tacca di mira CZ HAJO regolabile in elevazione e deriva, priva di riferimenti e con parte posteriore a sua volta caratterizzata da zigrinature antiriflesso.

Sul mercato italiano, ovviamente, la CZ Shadow 2 Orange è camerata per il calibro 9x21 IMI. Ciascun esemplare viene fornito di fabbrica con due caricatori bifilari in lamierino d'acciaio della capacità di diciassette colpi; l'azienda produce anche caricatori da dieci colpi per la vendita in quei Paesi che impongono limitazioni legali alla capacità delle armi corte distribuite sui mercati civili.

Con un peso a vuoto di 1,33 chilogrammi, la CZ Shadow 2 Orange – come il precedente modello Shadow 2 – è concepita per le competizioni di tiro IPSC e USPSA nella categoria Production, dove il design si è dimostrato capace di ridurre ulteriormente i tempi anche rispetto a quelli già ottimi della CZ SP-01 Shadow.

Disponibile da subito, la a CZ Shadow 2 Orange viene offerta ad un prezzo di listino di circa 2.600 euro: ma del resto la CZ Shadow 2 Orange è una pistola esclusiva in tutti i sensi, autentico cavallo da competizione progettato per tutti quei tirator agonsti che sanno che il prezzo della qualità non è negoziabile.

Fonte Articolo all4shooters

Hits: 954

SIG SAUER P320



La nuova SIG Sauer P320 X-Five Alpha in calibro 9 mm con canna da 127 mm e caricatore da 17 cartucce impiega lo stesso sistema di chiusura Browning-Petter e scatto a percussore lanciato dell'attuale arma da fianco M17 / M18 dell'esercito americano, elaborata per gli sport di tiro dinamici grazie ad una serie caratteristiche come la lunghezza della canna e delle mire metalliche, il fusto in lega con guancette intercambiabili estremamente sottili, minigonna integrata per cambio caricatore e finitura della superficie per un grip senza precedenti. Due pesi intercambiabili in tungsteno inseribili nella parte posteriore dell'impugnatura consentono la regolazione individuale del bilanciamento e del peso fino a 1300 g.

Il telaio in lega ospita un pacchetto di scatto Match con grilletto diritto, sgancio netto e pulito con un peso di scatto di circa 1600 g; la leva di sicura ambidestra è in stile 1911. La canna è di tipo Match bull-barrel; un dettaglio interessante è l’impiego, sotto al dust cover maggiorato, di un’asta guidamolla e molla di recupero in stile 1911. 

Ciò semplifica notevolmente la messa a punto delle caratteristiche della molla in relazione a munizioni con pesi palla e potenze diverse. Il carrello è predisposto di fabbrica per l'installazione di mini ottiche a punto rosso, e di serie sono incluse mire metalliche regolabili, con inserto in fibra ottica; sempre sul carrello troviamo fresature di presa anteriori e posteriori e dei tagli, chiamati dal produttore "Lightning Cuts", che oltre ad alleggerire il carrello, ne caratterizzano fortemente il design, che risulta piacevolmente aggressivo. Il prezzo annunciato di 1689 euro potrebbe subire variazioni in Italia a causa dell’IVA. Il blasone “Made in Germany” suggerisce un livello di qualità elevata per la nuova SIG Sauer P320 X-Five Alpha.



Con la P320 X-Five, SIG Sauer offre una versione match della sua ormai nota pistola P320. Abbiamo testato la versione X-Five di questa pistola, che con la denominazione M17 e M18 è anche arma di ordinanza dell'esercito americano. Su all4shooters.com potete leggere i risultati della nostra prova.

Hits: 875

92X Performance


La 92X Performance nasce con due imperativi: velocità e precisione. La nuova pistola da competizione di Beretta non accetta compromessi e punta al top delle prestazioni, offrendo sui campi di tiro dinamico sportivo uno dei sistemi di chiusura più affidabili e famosi al mondo, unito al fusto in acciaio, al carrello appesantito Brigadier e al nuovo sistema di scatto Extreme-S.



Technical Features
Le scelte tecniche come il materiale del fusto Vertec in acciaio e il carrello Brigadier, portano la 92X Performance a pesare 1350 g, peso fondamentale per rendere la pistola ancora più stabile e ridurre al massimo il rilevamento in fase di sparo.

L’invito del caricatore maggiorato e il checkering posteriore, riportato anche nella parte anteriore del fusto, facilitano le operazioni di maneggio e aumentano il grip dell’arma.

Il profilo del fusto rialzato in corrispondenza dello sgancio del caricatore aiuta la mano del tiratore a salire il più possibile nell’elsa dell’impugnatura, anch’essa maggiorata per rendere la presa ancora più profonda.

Lo sgancio del caricatore è maggiorato e reversibile ed è disponibile in after market anche in versione orientabile.

La sicura al fusto è ambidestra, disponibile in tre misure dai profili diversi, per potersi adattare alle diverse tipologie di mani e alle varie divisioni dell’IPSC.

Per rendere la percussione ancora più veloce, la 92X adotta un cane scheletrato con relativa molla da competizione. Il nuovo sistema di scatto Extreme-S mantiene operativo il chiavistello di sicura automatica al percussore garantendo la sicurezza della pistola in caso di cadute ma rende il riaggancio della catena di scatto più corto del 40%.  L’Extreme-S porta la 92X Performance ad offrire un peso scatto “out of the box” in singola azione di 1,5 kg e in doppia azione di 3 kg.

Le fresature di maneggio a dente di sega riportate sia nella parte posteriore che anteriore del carrello Brigadier, assicurano la massima presa durante lo scarrellamento in qualsiasi condizione. L’asta guida molla del congegno di recupero è in acciaio per garantire la massima precisione di funzionamento.



Il piano d’appoggio del dito sul grilletto è zigrinato ed è stato ridisegnato per ottenere un profilo frontale verticale in singola azione.

Il chiavistello di smontaggio di tipo “Match” assicura un riferimento preciso per la seconda mano. Il profilo della leva “hold open” è ribassato e di tipo “stealth lever”, al fine di non interferire con il dito appoggiato sulla leva sicura al fusto durante l’avviso di munizioni esaurite.

Per rendere l’allineamento delle mire veloce e preciso il mirino è dotato di inserto in fibra ottica di colore rosso ed è abbinato ad una tacca di mira priva di rifermenti colorati, regolabile micro metricamente in deriva ed elevazione.

La 92X Performance presenta inoltre la possibilità di regolare la precorsa e il collasso di retro-scatto del grilletto tramite due viti di regolazione situate all’interno del fusto, a ridosso della parte superiore del vano caricatore.

La 92X Performance si presenta con un dual tone accattivante e ricercato, ottenuto dal trattamento superficiale del fusto e del carrello con finitura in Nistan e dalla canna brunita nera.

La versione Production ha in dotazione la sola vite di regolazione dell’extracorsa del grilletto anche se il fusto presenta due fori.

L’arma presenta in dotazione due caricatori da 15 cartucce con il fondello maggiorato in gomma per fornire un ulteriore appoggio alle dita della mano dominante e preservare il caricatore nelle operazioni di cambio rapido.

Hits: 208